Rubrica Eco Mamme
27 Maggio 2013
Vita da Tarzan
20 Maggio 2013
Meno zucchero!
News
Progetto
Chi siamo
Scuole
farmacie
Materiali
Precedenti edizioni
Contatti
Assistenza
Home » Rubrica Eco Mamme

“Le trombe d’oro della solarità” (E. Montale)

Il limone è amico della salute

Lun
23
Gen '12

Raffigurati sulle pareti delle case pompeiane, coltivati nelle ville rinascimentali in grandi vasi di coccio, o piantati in piena terra a rendere indimenticabili i paesaggi della costiera sorrentina, i limoni ci regalano una presenza discreta e costante fin dal loro arrivo dai paesi orientali. I Greci ne usavano i frutti per proteggere dalle tarme le tuniche di lana; gli speziali medioevali e rinascimentali consigliavano il succo di limone per rafforzare le unghie e migliorare il colorito; le giovinette inglesi dell’Ottocento, afflitte, in gran numero, dalle lentiggini, si affidavano, per attenuarle, al succo di limone alternato al latte. Le nostre nonne, infine, conservavano i limoni già spremuti per passarseli sulle mani, dopo aver rigovernato in cucina, così da eliminare gli odori residui e renderle, nello stesso tempo, più morbide e bianche.
Tutti quelli che apprezzavano le virtù del succo di limone, non sapevano quanto avessero ragione finchè, nella seconda metà dell’Ottocento, non fu scoperta la presenza, negli agrumi, della vitamina C. Con una felice intuizione basata sull’esperienza, tuttavia, già alla fine del 1700 l’esploratore e navigatore J. Cook, durante i lunghi viaggi senza scalo, somministrava ai membri dell’equipaggio un cucchiaio di succo di limone al giorno, in modo da prevenire le terribili piaghe procurate da una malattia di carenza chiamata scorbuto.
Senza nulla togliere alle qualità curative dei limoni, la caratteristica più semplice e godibile resta, però, certamente, il loro profumo: quello che si sprigiona dalla buccia, quando viene stropicciata fra le dita, o l’ondata avvolgente che emana da un albero carico di frutti, scoperto quasi per caso, che ci sorprende, e ci fa affermare, insieme a Montale: “Tocca anche a noi poveri la nostra parte di ricchezza, ed è l’odore dei limoni”.                                                                                                                           

Pierre Fabre Italia S.p.A. - via G. G. Winckelmann 1 - 20146 Milano Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento della società Pierre Fabre Dermocosmetique S.A.S., con sede in Lavaur Cedex (Francia) Cod. Fisc. e P. IVA 01538130152- R.E.A. MI n° 858615 - Registro Imprese di Milano n° 01538130152 - Capitale Sociale € 2.400.000,00 i.v.