Rubrica Eco Mamme
27 Maggio 2013
Vita da Tarzan
20 Maggio 2013
Meno zucchero!
News
Progetto
Chi siamo
Scuole
farmacie
Materiali
Precedenti edizioni
Contatti
Assistenza
Home » Rubrica Eco Mamme

Erbaccia sarai tu!

La tenace gramigna... non muore mai!

Lun
9
Gen '12

Le cosiddette erbacce, afferma uno studioso, sono semplicemente piante che nascono dove non vogliamo: un papavero, quindi, è un’erbaccia se cresce in un campo di grano, ma anche una spiga di grano può essere considerata un’erbaccia, se nasce in un campo di papaveri da oppio!

In realtà  quelle che chiamiamo sbrigativamente erbacce, hanno, invece, un ruolo ben preciso nelle catene alimentari naturali: nutrono, ad esempio, i bruchi che, in parte, si trasformeranno in farfalle, necessarie all’impollinazione, e, in parte, saranno mangiati a loro volta dagli uccelli.

Una cosa, comunque, è certa: strappare le erbacce è sempre stato uno dei lavori agricoli più noiosi ed era affidato (guarda caso!) soprattutto alle mani femminili. In un paesino inglese esiste addirittura una statua del 1600 che rappresenta una donna nell’atto di strappare erbacce, e nello stesso periodo, in Francia, il Signor de la Quintinie, responsabile degli orti e dei frutteti del Re Sole a Versailles, preferiva lavoratori sposati, perché le loro mogli potevano ripulire dalle erbacce il terreno coltivato.

Oggi si è diffuso, soprattutto fra gli amanti del giardinaggio cosiddetto “biologico”, un atteggiamento più tollerante nei confronti di alcune piante tradizionalmente considerate infestanti: all’ortica, ad esempio, è stato riconosciuto non solo il ruolo di “nutrice delle farfalle”, ma anche la capacità di migliorare il terreno e di facilitare la crescita delle piante vicine. Non esistono più, dunque, le malerbe di un tempo? In effetti, ne resta almeno una: l’inarrestabile gramigna, quasi impossibile da estirpare, per la sua robustezza e la velocità di propagazione. Almeno nel suo caso, siamo tentati di dar ragione alla saggezza popolare, quando afferma che “l’erba cattiva non muore mai!”

Pierre Fabre Italia S.p.A. - via G. G. Winckelmann 1 - 20146 Milano Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento della società Pierre Fabre Dermocosmetique S.A.S., con sede in Lavaur Cedex (Francia) Cod. Fisc. e P. IVA 01538130152- R.E.A. MI n° 858615 - Registro Imprese di Milano n° 01538130152 - Capitale Sociale € 2.400.000,00 i.v.