Rubrica Eco Mamme
27 Maggio 2013
Vita da Tarzan
20 Maggio 2013
Meno zucchero!
News
Progetto
Chi siamo
Scuole
farmacie
Materiali
Precedenti edizioni
Contatti
Assistenza
Home » Rubrica Eco Mamme

Vicini per sempre

Il mondo in un infuso di tiglio

Lun
5
Dic '11

Anche gli alberi hanno il loro carattere? I Greci ne erano convinti: la quercia, ad esempio, con la sua ampia chioma dispensatrice di ombra, faceva pensare ad un’indole maschile, forte e protettiva, mentre la dolce fragranza dei fiori di tiglio suggeriva una natura tipicamente femminile.

La convinzione degli antichi trova conferma nella storia bella e commovente di Filemone e Bauci, due anziani coniugi che vivevano in un villaggio della Frigia. Un giorno, due fra gli dei più importanti, niente di meno che lo stesso Giove ed il suo messaggero Mercurio, giunsero nel villaggio sotto l’aspetto di semplici viandanti, ma nessuno degli abitanti li accolse benevolmente. Solo Filemone e Bauci, benché poverissimi, offrirono generosamente la loro ospitalità. In segno di riconoscenza, Giove promise di esaudire l’unico desiderio espresso dagli sposi, che avevano chiesto di poter restare insieme per sempre. Quando giunsero al termine della loro vita, Giove li trasformò, quindi, in due alberi, posti l’uno di fianco all’altro: Filemone diventò una quercia, simbolo di forza, e la sua sposa Bauci un tiglio, emblema di femminile dolcezza.

Anche altre popolazioni antiche condividevano le convinzioni dei Greci. I Germani, ad esempio, dedicavano il tiglio a Freia, dea della fecondità, e in Lituania, per invocare un buon raccolto, gli uomini offrivano doni alle querce e le donne invece, ai tigli.

Ogni epoca ha i suoi miti; ai nostri giorni il delicato aroma di un infuso di fiori di tiglio evoca, irresistibilmente, quella famosa tazza di tè nella quale la zia di un giovanissimo Proust inzuppava l’ancor più famosa “madeleine”.

Se nel codice ottocentesco del linguaggio dei fiori il tiglio aveva, giustamente, il significato di “amor coniugale”, oggi, dopo la narrazione di Proust, possiamo aggiungervi con altrettanta convinzione, quello dell’emozione e del ricordo.

Pierre Fabre Italia S.p.A. - via G. G. Winckelmann 1 - 20146 Milano Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento della società Pierre Fabre Dermocosmetique S.A.S., con sede in Lavaur Cedex (Francia) Cod. Fisc. e P. IVA 01538130152- R.E.A. MI n° 858615 - Registro Imprese di Milano n° 01538130152 - Capitale Sociale € 2.400.000,00 i.v.