Rubrica Eco Mamme
27 Maggio 2013
Vita da Tarzan
20 Maggio 2013
Meno zucchero!
News
Progetto
Chi siamo
Scuole
farmacie
Materiali
Precedenti edizioni
Contatti
Assistenza
Home » Rubrica Eco Mamme

Attenzione! Armi chimiche in azione

Q.B: Erbe aromatiche quanto basta

Ven
15
Apr '11

Da secoli, le erbe aromatiche ci accompagnano rendendo più gradevole il cibo quotidiano, o richiamandoci alla mente, con un improvviso guizzo di profumo, l’atmosfera di una festa tradizionale o quella di un pranzo domenicale, con la famiglia raccolta intorno ad un arrosto con le patate, fragrante di rosmarino.

Pur apprezzando l’aroma del basilico nell’insalata caprese o nel pesto alla genovese, oppure quello dell’origano sulla focaccia, nessuno di noi, però, mangerebbe volentieri un’insalatina di basilico, o una zuppa fatta esclusivamente di origano e rosmarino. A questo proposito, molti animali, come i conigli, le pecore, le mucche, che sono, di norma, formidabili e pazienti consumatori di grandi quantità di erbe, la pensano proprio come noi. Si lasciano scoraggiare, infatti, dall’attaccare allettanti prati di origano o distese di timo, a causa dell’elevata concentrazione di molecole aromatiche presenti nei tessuti di queste piante, che le rendono addirittura disgustose e impossibili da mangiare in grande quantità.

Nonostante la nostra tendenza a pensare che la natura operi in funzione del piacere o delle necessità dell’uomo, molte caratteristiche del mondo vegetale mirano, invece, ad un’efficace difesa contro i suoi nemici.

Accanto a spine, spesse cuticole e margini taglienti, molte piante mediterranee hanno, quindi, acquisito la capacità di accumulare sostanze con un odore e un sapore molto pungenti, in apposite “ampolline” presenti nei loro tessuti. Non è un caso, anzi è l’ennesima prova dell’economia della natura, che l’odore del basilico, della menta o del rosmarino, si sprigionino con forza maggiore, quando le loro foglie vengono “ferite”, ed i minuscoli contenitori si rompono, riversando all’esterno il loro contenuto aromatico.

Vista la complessità e l’efficienza di questo meccanismo, dobbiamo davvero ritenerci fortunati se le armi chimiche delle piante aromatiche hanno l’effetto collaterale di essere gradevoli per l’olfatto e il palato degli esseri umani!

Pierre Fabre Italia S.p.A. - via G. G. Winckelmann 1 - 20146 Milano Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento della società Pierre Fabre Dermocosmetique S.A.S., con sede in Lavaur Cedex (Francia) Cod. Fisc. e P. IVA 01538130152- R.E.A. MI n° 858615 - Registro Imprese di Milano n° 01538130152 - Capitale Sociale € 2.400.000,00 i.v.