Rubrica Eco Mamme
27 Maggio 2013
Vita da Tarzan
20 Maggio 2013
Meno zucchero!
News
Progetto
Chi siamo
Scuole
farmacie
Materiali
Precedenti edizioni
Contatti
Assistenza
Home » Rubrica Eco Mamme

Ma poi cos’è un nome?

A proposito di mimose e di gerani

Mar
22
Feb '11

Avere un nome è importante. Lo sanno bene i bambini, che, appena lo imparano, lo usano di continuo, magari anche in terza persona, per ribadire la propria identità. Per gli animali e le piante le cose sono un po’ più complesse, perché spesso i nomi cambiano da un luogo all’altro; se, però, un fiore è noto con lo stesso nome in tutta Italia, la sua identità dovrebbe essere certa. Chi, ad esempio, non sa dare un nome al primo sguardo al delicato giallo piumoso dei fiori di mimosa, e non ne ha regalato un rametto a una donna per l’8 marzo? E invece si tratta di un nome falso, del tutto fuorviante: quella che tutti chiamiamo mimosa è, in realtà, un’acacia, mentre la vera mimosa è una pianta simile, certo, ma con alcune caratteristiche inconfondibili. Pensate che la Mimosa pudica, proprio come dice il suo nome scientifico, al contatto di una mano che cerca di raccoglierla ha un vero e proprio collasso, e le sue foglioline ripiegate la fanno sembrare addirittura…svenuta.

Un altro grande equivoco riguarda i comuni gerani che fioriscono senza problemi su balconi e davanzali di ogni casa. In realtà dovrebbero chiamarsi pelargoni, perché, anche in questo caso, i gerani sono altri. La confusione aumenta se si considera che i nomi del geranio e del pelargonio, pur avendo origine da termini greci differenti, si riferiscono però entrambi  alla forma del seme, che in un caso ha fatto pensare al becco di una gru e, nell’altro, a quello di una cicogna (come dire “se non è zuppa è pan bagnato!”) Gli scambi di identità fra mimose ed acacie e fra gerani e pelargoni, comunque, non rappresentano una rarità. L’unico modo per essere sicuri di attribuire alle piante un’identità su cui tutti possono concordare, sembra quello scelto da Linneo, che dà ad ognuna di esse non solo un nome ma anche… un cognome.

Per tagliar corto alle insicurezze, tuttavia, basta affidarsi alla voce senza tempo della poesia, e affermare, con Giulietta, che “una rosa anche senza questo nome, avrebbe ugualmente il suo dolce profumo”.

Pierre Fabre Italia S.p.A. - via G. G. Winckelmann 1 - 20146 Milano Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento della società Pierre Fabre Dermocosmetique S.A.S., con sede in Lavaur Cedex (Francia) Cod. Fisc. e P. IVA 01538130152- R.E.A. MI n° 858615 - Registro Imprese di Milano n° 01538130152 - Capitale Sociale € 2.400.000,00 i.v.